cropped-logo-pioda-editore-1.png

ISBN

9788863211825

Delitto a Roma in un secolo

Luigi Rebecchini

15,00

Il racconto si sviluppa in due tempi: 1878 e 1970.
Nell’anno 1878 un giovane trasteverino, Toni Profumi, riceve da un vecchio strozzino dei documenti importantissimi e molto pericolosi.
Lo strozzino viene ucciso in casa dalla malavita organizzata e la stanza viene trovata, tutta sconvolta, da una frenetica ricerca svolta dagli assassini. Toni capisce subito che gli assassini cercavano i documenti che lui aveva avuto dallo strozzino. Conoscendo bene tutti i segreti nascosti di Roma, egli si nasconde in tali zone, neanche note ai romani. Toni Profumi non è più comparso.
Nel 1970 il Comando dei Carabinieri svolge una ricerca sui delitti non risolti negli ultimi cento anni. Della ricerca viene incaricato il tenente Domenico Silveri che, aiutato da un amico, Adolfo Perfetti, approfondisce la cosiddetta “Confusione Romanesca”, nata da uno slogan della stampa dell’epoca, sulla ricerca dei luoghi trovati da Toni Profumi, sconosciuti anche agli stessi romani.
I due vengono a conoscere i documenti a lui affidati dallo strozzino e finalmente i mandanti degli assassini.

0
    0
    Your Cart
    Your cart is emptyReturn to Shop