• copertina-roma-prima-delle-nove
    Un libro che nella forma si presenta come una raccolta fotografica, questo di Leonardo Viola, mentre nei contenuti ha il pregio di trasformarsi in un vero e proprio catalogo d’arte, completo di tutti quei requisiti particolari che ne evidenziano la singolarità. Si tratta, in definitiva, di una raccolta di foto di dipinti realizzati da giovani Writers sulle serrande delle attività commerciali di Roma. Si tratta, in definitiva, di una raccolta di foto di dipinti realizzati da giovani Writers sulle serrande delle attività commerciali di Roma. Quadri che assumono il senso efficace di vere e proprie insegne commerciali, ma anche insegne che esprimono il valore artistico di quadri veri e propri. E in mezzo a tale particolare effetto double-face, questo libro racconta una Roma diversa, una città che paradossalmente si colora proprio quando il grigio delle ombre scende a scolorirla.

    Collane: Fuori Collana | Titolo: Roma prima delle nove
  • frammenti-di-me
    Cosa fareste se all’improvviso la vita vi riservasse una sorpresa amara, inattesa, indesiderata? La giovane ragazza di questa storia lotta con una malattia che avrebbe potuto sopraffarla. Diventa, invece, una donna forte e straordinariamente tenace. La protagonista, tra rinunce e conquiste, ospedali, traslochi e lavori, amori passati e consapevolezze nuove, si misura ogni volta con i cambiamenti della sua esistenza.
    Collane: Narratori e poeti | Titolo: Frammenti di me
  • cop-un-germoglio-tra-le-sbarre

    Bisogna aver toccato i limiti estremi della vita per avere accesso ad un carcere; oppure bisogna almeno cercarli, i limiti, e avere l’occasione giusta per entrare in contatto con il mondo proibito, senza pagarne le conseguenze. Qui si scoprono molti segreti sull’essere umano. Soprattutto, è possibile guardare l’altra faccia dello Stato, quando la giustizia usa il suo braccio forte. Il carcere si presenta come un vero e proprio plastico della società italiana, dove il detenuto vive le stesse dinamiche di un cittadino comune. Numero come lui. Il carcere è uno spazio quasi magico, nascosto, impenetrabile, a tratti incomprensibile. In questo saggio, scritto a più voci, professionisti, operatori, detenuti, volontari, agenti, studenti si confrontano per la prima volta tutti insieme in un dialogo inedito sul tema del carcere in Italia. Quando un cittadino normale sceglie la via illegale, c’è sempre una ragione che fa paura a tutti...

    Collane: Scienze Umane | Titolo: Un germoglio tra le sbarre
  • il-bubbolo

    "Se ci fossero da individuare tre capisaldi della storia di ciascun club inglese, lo studioso non esiterebbe a dire: stadio, maglia e nickname. […] [Il nickname] È il modo in cui un tifoso chiama il suo team, a metà strada fra la confidenza che si dà all’amico e le parole d’amore con cui ci si rivolge alla moglie. È il modo in cui una società ammette davanti a tutti di non prendersi troppo sul serio e ricorda che in fin dei conti questo è solo un gioco. Il più bello, il più importante, ma solo un gioco. […]".


    Collane: Fuori collana| Titolo: Support your local nickname

In evidenza

  • giardini
  • oltre-le-barriere
  • orbi
  • pensiero

Un germoglio tra le sbarre

Registrazione filmata del convegno di presentazione del libro
"UN GERMOGGLIO TRA LE SBARRE"

La presentazione si è svolta presso la Sala Multimediale del Monte dei Paschi di Siena in via Marco Minghetti, a Roma.
Il video è pubblicato da Radio Radicale

 
 

 

 

 

Cerca un libro